24 Marzo 2020

Edoardo Pisani

La passione per la fotografia nasce fin da adolescente quando, con una macchina fotografica-giocattolo interamente di plastica, mi ritrovo ad effettuare scatti dalla mia finestra o dal mio terrazzo riprendendo scene di vita quotidiana nel crocevia sottostante.
Una passione coltivata a fasi alterne passando anche attraverso una breve esperienza di sviluppo fotografico quando ancora il digitale era un perfetto sconosciuto. L’incontro causale con l’informatica attraverso gli studi universitari e la conseguente laurea costituì il motore che successivamente dette nuovo impulso all’amore per la fotografia per qualche tempo messo da parte.
La nascita del digitale costituì infatti l’incontro dei due mondi che in qualche modo mi avevano catturato: quello delle tecnologie digitali applicate in ogni settore della vita quotidiana  e quello della fotografia sia come forma di espressione artistica che come strumento per catturare ed isolare momenti della vita quotidiana.
Lo scatto immediatamente fruibile per il successivo sviluppo ed elaborazione senza demandare questa importante fase ad un laboratorio più o meno specializzato sono stati la spinta definitiva per coltivare la passione della fotografia. Un’attività divenuta principale dopo aver lasciato il lavoro per “raggiunti limiti di età” sviluppata sia in maniera autonoma che all’interno di un gruppo fotografico (Crua – Scattoflessibile). E’ stata proprio questa seconda esperienza, tutt’ora in corso, ad aver contribuito alla crescita fotografica tanto da farmi raggiungere “la presunzione” di poter mostrare i miei scatti non solo ai miei amici.

Street photography
Alcuni scatti di street effettuati principalmente in Piazza dei Miracoli a Pisa ma non solo

Texture
In questa serie di scatti è prevalente la post-produzione che ha l’obiettivo di far somigliare un semplice scatto ad un dipinto o qualcosa di simile. Una tecnica semplice attuata mediante la fusione dell’immagine originale con una o più texture adeguate allo scopo.